Il PD Roma IX ha affrontato l’argomento dei parchi nel IX Municipio, con specifico riferimento ai contesti del Laurentino - Acqua Acetosa, del Fosso della Cecchignola e della Riserva di Decima – Malafede, alla presenza di Cristiana Avenali (Consigliera PD Regione Lazio), Alessandro Lepidini (Consigliere PD Municipio Roma IX), Alessandra Bailetti (Direttivo PD Roma IX) e Salvo Barrano (Presidente Associazione Nazionale Archeologi).

Molte le novità presentate da Cristiana Avenali, che ha riassunto le evoluzioni normative legate alle situazioni dei singoli parchi: l’approvazione del Piano di Assetto regionale del Parco Laurentino – Acqua Acetosa è ormai vicina, una questione che da anni viene seguita direttamente anche dal Circolo PD di zona e da molte associazioni territoriali.
Alessandra Bailetti ha posto l’accento sulla perimetrazione del parco, da approvare nella sua forma “allargata” (passando così da 150 a 250 ettari) per superare la frammentazione attuale e meglio tutelare l’area nel suo insieme dal consumo di suolo contro la realizzazione di nuove cubature. Non del tutto trasparenti alcune operazioni in corso nell’area della riserva Decima – Malafede, come quella (molto opaca) della realizzazione di un nuovo impianto di compostaggio (da oltre 20.000 tonnellate l’anno) nell’area della Solfatara: questo emerge da una denuncia presentata da Alessandro Lepidini, con responsabilità da verificare dell’attuale amministrazione municipale pentastellata.

Associazioni presenti, come “Agro Romano Bene Comune”, hanno presentato il progetto, ormai in fase avanzata, di richiesta del particolare status di “Monumento Naturale” per il Fosso della Cecchignola: progetto in fase avanzata con pareri positivi delle istituzioni competenti.
Un aspetto ben evidenziato nell’incontro è anche quello legato alle attività culturali legate all’utilizzo dei parchi: in particolare, la presenza di importanti emergenze archeologiche diffuse su tutto il territorio municipale e dentro le aree verdi oggetto del dibattito, come ha ricordato Salvo Barrano, introduce il tema della valorizzazione del patrimonio storico e archeologico, vero e proprio Bene Comune da restituire alla pubblica fruizione insieme al patrimonio ambientale.

Molte le associazioni e i comitati presenti, che hanno alla fine dell’incontro espresso il proprio gradimento e l’auspicio che quella del 14 dicembre sia solo la prima di una serie di iniziative del Partito Democratico Municipale.

Un gran bel risultato durante il consiglio municipale del 21 dicembre 2017. Come promesso nei mesi scorsi e ribadito nel corso dell’assemblea del 14 dicembre (“Ambiente e Archeologia”) il Partito Democratico Roma IX sostiene le istanze territoriali in materia ambientale legate alla tutela delle aree verdi, alla valorizzazione del patrimonio storico - archeologico e alla lotta al consumo di suolo.

Il territorio del IX Municipio, nonostante l’aggressione continua del cemento, è uno di quelli con la maggior estensione di aree verdi non edificate, costituite da aree agricole tipiche della campagna romana e da aree protette. Tale patrimonio, oltre ad essere una ricchezza per tutta la città di Roma, è anche un punto di partenza concreto per un’idea di sviluppo urbano sostenibile che metta da parte la speculazione edilizia a favore della focalizzazione sull’ambiente come bene comune da tutelare e da vivere nella quotidianità.

In questo scenario, la valle del Fosso della Cecchignola costituisce un’area di pregio straordinaria, interessata dalla presenza di importanti contesti naturalistici e storico - archeolo gici, ed è anche naturalmente collegata con il Parco dell’Appia Antica da un lato e con il Parco Laurentino – Acqua Acetosa dall’altro. Gli elementi naturalistici e storici in essa contenuti hanno contribuito in maniera significativa alla definizione di ca ratteri peculiari con significativo impatto sul paesaggio di questa fetta di campagna romana. Per questi motivi le associazioni territoriali hanno pensato alla richiesta di istituzione del Monumento Naturale del Fosso della Cecchignola quale strumento di g estione e pianificazione territoriale e per la valorizzazione dei beni naturali, storici ed archeologici.

Accogliendo l’invito del coordinamento Agro Romano Bene Comune e delle altre associazioni territoriali, il Partito Democratico ha fatto approvare in consiglio municipale una mozione (primo firmatario il nostro Alessandro Lepidini) con la quale si impegna il Municipio Roma IX a sostenere la proposta di istituzione del Monumento Naturale del Fosso della Cecchignola di fronte a tutte le istituzioni ed in ogni sede competente